Contatore siti

Profondità di campo

La profondità di campo è definita come la distanza davanti e dietro il soggetto messo a fuoco che risulta nitida. La profondità di campo inoltre è quella che da tridimensionalità alla foto, poiché la foto non è tridimensionale ma bidimensionale.
Il motivo per cui la foto non è tridimensionale è semplicemente perché viene stampata su un foglio, o visualizzata su un monitor, avente altezza “Y” e lunghezza “X”, ma non ha profondità, la profondità di campo quindi da tridimensionalità alla foto.

A1003_01-PDC

La foto è stata scattata ad F22, con diaframma molto stretto/chiuso, le nuvole aiutano molto a dare il senso della profondità di campo, e quindi danno tridimensionalità alla foto.

Regolare la profondità di campo

La profondità di campo si regola in base all’apertura/chiusura del diaframma:

  • Diaframma aperto, F4, poca profondità di campo (molta luce);
  • Diaframma chiuso, F22, molta profondità di campo (poca luce).

A1003_02-IT-PDC

Nei due casi considerati la distanza dal soggetto rimane invariate, ma varia solamente l’apertura del diaframma.

Generalmente la distanza di messa a fuoco di circa 1/3 davanti al soggetto (front Focus) e di circa 2/3 dietro il soggetto (back focus), in sostanza significa che se ho 90 cm di messa a fuoco se ne hanno circa 30 davanti al soggetto e 60 dietro il soggetto.

A1003_03-IT-PDC

Cosa influenza la profondità di campo

La profondità di campo viene influenzata da tre fattori:

  • L’apertura/chiusura del diaframma;
  • La distanza dal soggetto;
  • La lunghezza focale, l’obiettivo utilizzato.

Questi tre fattori possono combinati tra loro per ottenere più o meno profondità di campo.

Apertura del diaframma

A parità di distanza dal soggetto e di lunghezza focale, l’apertura del diaframma influisce sulla profondità di campo

A1003_02-IT-PDC

Distanza dal soggetto

A parità di diaframma e lunghezza focale, variando la distanza dal soggetto varia anche la profondità di campo, allontanandosi dal soggetto aumenta la profondità di campo, avvicinandosi diminuisce.

A1003_04-ITA-PDC

Lunghezza focale

A parità di distanza dal soggetto e di apertura del diaframma se si utilizza un obiettivo di lunghezza maggiore si avrà una profondità di campo minore, utilizzando un obiettivo di lunghezza minore si avrà un profondità di campo maggiore

A1003_05-IT-PDC

Considerazioni

Saper utilizzare al meglio la regolazione del diaframma, la lunghezza focale e la distanza dal soggetto permette di regolare al meglio sia la profondità di campo che la sfocatura dello sfondo. Combinando questi fattori è possibile aumentare/diminuire sia la profondità di campo che la sfocatura dello sfondo.